Home » Articoli » A pesca di persici sul Garda

A pesca di persici sul Garda

A pesca di persici sul Garda
5 (100%) 2 vote[s]

Abbiamo proprio fatto centro quando parliamo di persico, di pesca e del Garda.

Infatti, la storia di Pescaok è nata così: sul lago di Garda a pesca di persici, all’inizio con la canna da spinning, e poi in tutti i modi possibili…

Pesco sul Garda da moltissimi anni e i persici più grossi li ho presi dalla barca, come raccontato nell’articolo pubblicato molti anni fa su un giornale, dal titolo “Il pescatore di acqua dolce”.

Com’è il pesce persico e come si pesca

Il persico è un pesce molto furbo e diffidente, difficile da insidiare; i piccoli esemplari di solito stanno in branco mentre i grandi sono solitari. Velocissimo e abbastanza vorace, vive nei fondali sassosi, ma i luoghi che preferisce sono gli alberi sommersi, i piloni dei ponti in legno, o comunque postazioni dove possa attaccare ed essere al riparo dalla vista, difendendosi a sua volta dai predatori.

La pesca al persico è molto interessante perché può essere fatta in diversi modi, con la bolognese, a spinning, con la moschera… A spinning offre una notevole resistenza, da insidiare con cucchiaini del 2 o 1, bianchi o dorati con punti o strisce rosse, oppure con piccoli minnow con paletta lunga che vanno sul fondo (jerk), proprio dove il persico staziona.

Cosa serve per pescare il persico

L’attrezzatura che può servire è la seguente: canna, filo e mulinello possono essere gli stessi ideali per la trota. In una delle ultime uscite, io ho portato con me una canna da spinning 2,70 medio rigida e il Daiwa Fuego 4000

Per il galleggiante raccomando un filo abbastanza robusto 0.20 o un trecciato; io ho usato il Sufix X8 Braid (se usate il trecciato col galleggiante, vi consiglio un finale in fluor carbon); ami dal 8 al 12 e come esche: il lombrico (verme di terra), gatoss e bigattino, oppure gamberetti.

Inoltre, il persico reale può essere pescato con le amettiere per coregoni/cheppie/sarde o studiate appositamente per lui; i colori preferiti nelle amettiere sono il nero, il verde, il rosso, il bianco e l’oro.

Le mie ultime pescate di persico

Io ho fatto due pescate al persico in questi giorni, la prima a spinning e la seconda con la bolognese e l’amettiera. In entrambi i casi ho usato un mulinello fantastico, il nuovo Daiwa Fuego LT 4000D, con rapporto di recupero 5,2:1 (che per me è ottimo anche per la trota) e una capienza sufficiente per le nostre pescate sul lago e non solo; inoltre ho voluto testare il trecciato Sufix X8 Braid dello 0,12. Cosa dire sono rimasto davvero stupito di questo mulinello, leggero, preciso e potentissimo; è difficile trovare un mulinello versatile che sta bene sotto una canna da spinning e su una bolognese, eppure con una spesa di circa 100 euro ho preso un mulinello e del filo che porterò con me per molto tempo. La qualità costruttiva Daiwa non la conoscevo così bene, ero rimasto a vecchi modelli che non mi avevano stregato; pensavo che usare sempre la stessa marca fosse la cosa migliore, invece questa volta ho voluto cambiare e sono stato davvero felice.

Ho voluto pescare con un trecciato perché sul lago servono lanci molto lunghi e questo trecciato offre un’ottima prestazione: silenzioso e morbido, mi sono trovato subito a mio agio e in entrambi i casi, sia a spinning che con la bolognese, si è comportato egregiamente; addirittura a spinning sono riuscito a fregare un bel cavedano da un paio di kg, che vedete nella foto. Sappiamo che i cavedani ci vedono molto bene, perciò è utile un trecciato assolutamente invisibile in acqua, come quello che ho usato io.

Naturalmente, spesso il persico lo trovi vicino alla riva, ma a seconda delle situazioni, ad esempio con la bolognese e l’amettiera, mi sono divertito con lanci molto lunghi per insidiare anche qualche sarda di lago e la fortuna ha voluto che prendessi qualcuna…

Ora torniamo al persico: purtroppo non è arrivata la cattura grande, ma da riva lo immaginavo; qualche bel persichetto è arrivato lo stesso, nulla che poteva impensierire la mia attrezzatura (a questo ci ha pensato il cavedano e ho potuto testare anche la frizione millimetrica del Daiwa che è impressionante), ma quello che conta è passare una bella giornata di pesca e magari in tranquillità imparando qualcosa di nuovo.

Vi lascio qualche foto del persico del Garda e vi invito a provare questo mulinello che, ad un prezzo assolutamente concorrenziale, offre una qualità altamente professionale.

Non vedo l’ora di provarlo con le trote… Vi racconterò presto anche questa avventura!

Vi posto il link del mulinello e del filo, se volete provarli anche voi…

Alla prossima,

Alessio

 

About Alessio

Alessio Turriziani è il Fondatore e Responsabile del progetto PescaOk.it

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Computer doc
PescaOk.it