Home » Articoli » Test canna Shimano Speedmaster Special parabolic 14/40

Test canna Shimano Speedmaster Special parabolic 14/40

Test canna Shimano Speedmaster Special parabolic 14/40
Vota questo contenuto
Speedmaster special parabolic test e recensione

Speedmaster special parabolic test e recensione

Una canna che ho acquistato a inizio anno, incuriosito dalle discussioni online. Alcuni utenti, quando hanno visto il mio report sull’apertura alla trota di febbraio, mi hanno fatto molte domande sull’attrezzatura che uso e allora ho deciso di iniziare a parlarvi della canna J.

La versione che ho preso, 14/40, è essenziale da pesca abbastanza pesante, da prede abbastanza grandi, da vere trote. Io la uso in Adige.È una canna senza troppo fronzoli, una di quelle che non ti stancano e che non cambi dopo 1 anno ma che tieni e custodisci e che può regalarti bei ricordi.

La mia prima Speedmaster presa anni fa, almeno 6 se non erro, la uso ancora ed è perfetta.

Una canna da spinning adatta a chi non ama canne troppo rigide con azione di punta “i paletti” insomma!

Veloce e sensibile e dà quello che promette. Infatti, a differenza di altri modelli, il casting è abbastanza reale e non ha paura di gestire i piccoli pesi, ma neppure i grandi.

La risposta alla ferrata è pronta e progressiva, infatti l’azione è semi-parabolica. È la giusta via di mezzo tra azioni troppo morbide del corpo della canna e troppo veloci della punta.

Io l’ho sentita in questo modo: immediatamente risponde la punta, ma poi, quando il pesce in canna tira, la forza si distribuisce sul fusto e ti aiuta a gestire la preda.

Potrebbe aiutare inoltre in situazioni in cui peschiamo senza ardiglione.

Ho preso la 2,40 (139 cm chiusa), che è una misura che posso usare praticamente ovunque.

Chiusura con innesto spigot a 2 pezzi e anelli Fuji.

WP_20130715_007

WP_20130715_005

Il manico è comodo anche se inizialmente mi è sembrato un po’ strano, ma poi ho capito che è ridotto all’essenziale. Sinceramente non è bello, ma sicuramente è usabile.

La vecchia speedmaster aveva in quella parte una forma più bella.

È una canna con cui, nonostante peschi pesante, le ore di pesca non indolenziscono le mani. Si comporta bene in fiume, anche con la corrente, ed è sensibile all’abboccata e pronta alla ferrata.

A mio avviso è una canna ideale per la trota di fiume, e infatti la sto usando per questo tipo di pesca con ottime soddisfazioni.

Veniamo ai pro ed i contro.

Pro

  • Risposta veloce e azione che aiuta il pescatore a gestire il pesce
  • Robusta ma leggera e materiale di ottima qualità
  • Ottimo rapporto qualità-prezzo ottima (oggi si trova sui 120-140 euro)
  • Tubo canna rigido (la canna è sempre al sicuro)

Contro

  • L’impugnatura del manico basso all’inizio è abbastanza strana

A chi la consiglierei?
come dicevo a chi non ama canne troppo rigide, ma anche a tanti pescatori a spinning che comprano 1 canna al mese, di dubbia qualità, senza trovare mai quello che cercano.

Un po di foto:

Particolare del manico

Particolare del manico

La canna

La canna

Particolare del carbonio

Particolare del carbonio

Chiusura canna

Chiusura canna innesto spigot

Tubo canna rigido

Tubo canna rigido

 

Puoi acquistare questa canna direttamente online dal sito obiettivopesca.com

 

Alessio Turriziani

About Alessio

Alessio Turriziani è il Fondatore e Responsabile del progetto PescaOk.it https://plus.google.com/118139127073698735363/

2 commenti

  1. Grazie per il tuo feedback Aeron, che mulinello hai abbinato?

  2. ho la stessa canna 240 14/40. le impressione sono le stesse descritte, addirittura all’inizio volevo cambiarle l’impugnatura ma poi mi ci sono abituato e non la cambierei anche perchè per lanciare la trovo più comoda rispetto ad altre.
    comunque gran canna, mi ha regalato un sacco di catture tra fiumi e laghi. nella gestione delle prede la trovo eccezionale.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Computer doc