La scaduta

La scaduta
Vota questo contenuto

Ogni surf caster tutte le volte che esce per una battuta di pesca sa che il momento migliore in assoluto, che può concedere maggiori soddisfazioni, è la scaduta. Molte volte però, soprattutto nei neofiti, ma questo è normale, si confonde la scaduta con l’ultima fase di una mareggiata, ma non è proprio così. Ci troviamo di fronte ad una mareggiata quando il mare inizia ad arrabbiarsi aumentando il proprio moto ondoso con l’aumentare dell’energia cinetica fra le onde, increspandosi anche grazie all’aumentare dei venti e così da calmo diventa agitato.

Ad un certo punto però il Dio Nettuno inizia ad allentare la presa sul nostro amico mare che, man mano, vedrà il proprio moto ondoso indebolirsi, cambierà la direzione del vento ed i detriti che erano stati inizialmente alzati dal fondale dalle onde, torneranno a depositarsi….si formerà una risacca con una schiuma densa che farà da collante ai detriti, l’acqua passerà dal colore marrone della mareggiata al classico colore della tranquillità marina, continuando però ad essere ricca di schiuma.

Questa è la famosa scaduta, ossia quel momento in cui il mare cambia fisionomia dopo una mareggiata ma sempre prima di tornare calmo. Quel momento in cui ogni surf caster dovrebbe vivere in diretta con le canne in pesca alla ricerca della cattura di una vita!!!

Gabriele

About Alessio

Alessio Turriziani è il Fondatore e Responsabile del progetto PescaOk.it https://plus.google.com/118139127073698735363/

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Computer doc