Home » Articoli sulla pesca in Mare » Tutorial » Impariamo a Lanciare

Impariamo a Lanciare

Impariamo a Lanciare
Vota questo contenuto

Abbiamo appreso ormai diverse nozioni base sulla pesca a surf casting, o almeno spero di esserci riuscito con le mie spiegazioni…..adesso è arrivato il momento di scendere in spiaggia ed iniziare a pescare. Ripeto (e non mi stancherò mai di farlo) che prima di iniziare la nostra battuta di pesca dobbiamo leggere il mare e capire il suo momento e quali possono essere i punti dove potremmo trovare i nostri amici pesci. Una volta fatto questo , dopo aver posizionato le nostre canne e montato i nostri travi con i terminali, innescato le esche, non resta altro che lanciare. Ci sono diversi tipi di lancio, più o meno tecnici, che ci consentiranno di raggiungere le distanze volute, anche se non sempre si rende necessario e sono: l’above e il side. Mi fermo soltanto su questi due ma ce ne sarebbero anche altri, perché già saperne fare tutti e due è una grossa vittoria e poi non voglio riempirvi la testa di nozioni che servirebbero soltanto a confondere le idee….ci sarà modo più avanti di parlarne!!!

Prima di passare alla spiegazione tecnica dei lanci vi svelo un trucchetto che ho imparato seguendo consigli di persone più esperte di me e provando e riprovando a lanciare, senza mai arrendermi: quando si lancia dobbiamo immaginare di trovarci all’interno di un orologio dove, rivolti verso il mare, avremmo alle nostre spalle le ore dodici, a sinistra le tre, davanti a noi le sei e a destra le nove…..facile no? E allora andiamo con la spiegazione!

L’Above

Questo tipo di lancio è molto utile quando dobbiamo essere precisi senza raggiungere notevoli distanze. Non è altro che il classico lancio utilizzato anche nella pesca in acque dolci, che viene effettuato lasciando circa un metro di filo dal cimino al piombo (questo tratto di filo viene chiamato drop). Senza far toccare terra al piombo, con le braccia ben distese e la canna parallela al terreno sopra la nostra testa, non faremo altro che tirare con la mano sinistra verso di noi per dare potenza, mentre con la mano destra daremo la direzione. Ma qui l’orologio a che serve?…Beh qui serve a poco visto che è un lancio piuttosto semplice, l’importante è che il nostro sguardo sia rivolto alle ore sei e la canna alle ore dodici.

Il Side

Il side è un lancio un po’ più tecnico che ci consente di raggiungere distanze medio lunghe. Per effettuare questo lancio dobbiamo uscire all’esterno del nostro orologio e posizionarci con i piedi tra le dodici e le tre. Le braccia saranno sempre ben distese, solo che questa volta avremmo la canna ad ore dodici posizionata di lato al nostro corpo (side appunto). Il drop deve avere una lunghezza che va dal metro e mezzo ai due metri (sarebbe meglio uno e mezzo e semmai utilizzare una canna più lunga in caso di necessità, ma non credo sia una buona idea avere una canna per ogni tipo di lancio) e il piombo va poggiato a terra sempre ad ore dodici. Il peso del corpo sarà tutto sulla gamba destra. Immaginiamo un attimo in che posizione dovremmo trovarci adesso: piedi tra le dodici e le tre, braccia distese, canna di lato al nostro corpo diretta ad ore dodici insieme al drop….a questo punto lanciamo tirando con forza il braccio sinistro verso il nostro petto e spostando il peso sulla gamba sinistra……non dimentichiamo mai che sarà sempre il braccio sinistro a dare la spinta e il destro la direzione (viceversa per i mancini).

Un consiglio: nei primi lanci verrà naturale non forzare più di tanto, un po’ perché sono ancora i primi lanci e un po’ perché avremmo paura di far esplodere la nostra canna….non vi preoccupate è normale, anzi ci servirà di lezione per prendere confidenza con la nostra attrezzatura! Quindi niente paura, lanciate in tutta tranquillità e più lanci farete più potrete mettere forza, magari utilizzate dei piombi di peso leggermente inferiore a quello che è il cast indicato nella canna (con una canna da 120 gr. usate al massimo un piombo da 100gr.).

Questi due sono a mio parere i primi due lanci da imparare quando ci avviciniamo al surf casting, poi torno a ripetere che l’esperienza e soprattutto la passione ci porteranno sempre a migliorare.

In bocca al lupo

Gabriele

About Alessio

Alessio Turriziani è il Fondatore e Responsabile del progetto PescaOk.it https://plus.google.com/118139127073698735363/

Un commento

  1. Grazie Gabriele i tuoi consigli sono stati utilissimi.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Computer doc