Home » Il Progetto PescaOk: i Disabili e la Pesca

Il Progetto PescaOk: i Disabili e la Pesca

pesca e disabilità

ABBIAMO BISOGNO DEL TUO AIUTO! FAI CONOSCERE QUESTA PAGINA CONDIVIDILA CON TUTTI

 

 

Il progetto i Disabili e la Pesca, di Alessio Turriziani & PescaOk.it.

Perchè?

Questo progetto PescaOk vuole proporre soluzioni per aiutare gli amici disabili a coltivare la loro passione piscatoria. Ma soprattutto far emergere le problematiche che un disabile incontra nel praticare la pesca in aree non idonee, per sensibilizzare le amministrazioni provinciali e regionali sulle difficoltà inerenti a queste attività, e al fine di contribuire alla costruzione di aree attrezzate alla pesca.

Finalità:

La finalità del progetto è la sensibilizzazione a: amministrazioni regionali, provinciali e comunali ed alle associazioni tutte, nonché l’aiuto (sia tecnico, che di forniture di materiali che di consulenza) alla Progettazione e costruzione di Aree adibite alla pesca sportiva per Disabili.

La seconda finalità è la sensibilizzazione al disabile, fondendogli informazioni utili sulla pesca, sui luoghi attrezzati, sulle attrezzature da pesca specifiche, sui centri specializzati e molto altro, per essere nelle condizioni di praticare questo sport e conoscere nuovi amici.

A chi si rivolge?

Al disabile in primis

Alle Amministrazioni Regionali, provinciali e comunali

ed alle associazioni, le cooperative che hanno a che fare con i disabili

Questi Attori Principali  devono sapere che la pesca sportiva può essere uno sport che può essere praticato da un diversamente abile.

Come potete aiutarci?

Innanzitutto fate giare il link di questa pagina a tutti quelli che conoscete.

Le amministrazioni regionali, provinciali e comunali che troveranno questa pagina sappiano che abbiamo bisogno del loro aiuto affinché si possano realizzare queste opere e dare ai disabili la possibilità di pescare.

Gli amici pescatori disabili sono i benvenuti a contribuire in qualsiasi modo, a questo progetto.

La sezione in questo momento è in fase di sviluppo, tratteremo questo argomento con la massima attenzione e invitaimo tutti quelle che voglio aiutarci o che hanno bisogno di informazioni a contattarci, senza nessuna remora.

Alessio Turriziani
Giancarlo Borreri
PescaOk.it

Per maggiori informazioni scrivi a info@pescaok.it

Il diritto alla pesca

Chiunque abbia una passione ha il diritto di praticarla, che sia la pesca o altro. Tutti hanno il diritto di svagarsi, divertirsi ed evadere dallo stress quotidiano. Anche un disabile ha questo diritto e per dargli questa possibilità ci vogliono dei fatti concreti.

Abolizione licenza da pesca per Disabili

Maggiori problematiche

Quando affrontiamo un fiume e un lago, a volte ci vediamo costretti a scendere a pelo d’acqua per essere più comodi. Un disabile non ha questa possibilità e la maggior parte dei laghi e dei fiumi non sono attrezzati per permetterglielo.

L’attrezzatura deve essere calibrata ai problemi del disabile e permettergli la maggiore comodità possibile. Quindi, il peso deve essere contenuto.

Dettagli medici

Un paraplegico riesce a muovere le braccia, ma non le gambe. Quindi ha la possibilità di pescare.

Un tetraplegico, invece, avendo subito una frattura alle vertebre cervicali, nella peggiore delle ipotesi non muove nulla dal collo in giù; nella migliore, invece, ha una certa mobilità pure nelle braccia, ma non completa come chi è paraplegico. Quindi ha problemi a pescare.

Per molti di loro basterebbe avere questo tipo di piazzole per avere la possibilità di pescare.

Abbiamo inoltre preso contatti con vari produttori di questo indispensabile attrezzo e possiamo fornire tutta l’assistenza necessaria per l’acquisto e lo sviluppo di aree attrezzate.

Sono state sviluppate inoltre anche piazzole mobili.

Peschiera del Garda, piazzola per permettere la pesca anche ai disabili.

Sport per disabili, la pesca sportiva

La pesca è uno sport che un disabile può praticare. Ha però bisogno di luoghi attrezzati adeguatamente.

Un pescatore che non ha disabilità può pescare in qualsiasi luogo accessibile. Un disabile ha bisogno di luoghi accessibili per praticare il suo sport.

Non è difficile attrezzare dei luoghi per i disabili, la cosa difficile è sensibilizzare le persone e abbattere il disinteresse verso alcune problematiche che vengono considerate “problemi degli altri”. Non è affatto così! È anche un tuo problema se hai una testa e un cuore.

pesca disabili

Due amici di PescaOk sul tratto del Mincio

Se vuoi aiutarci scrivi a info@pescaok.it i tuoi suggerimenti.
Grazie,
Lo staff di PescaOk

Itinerari consigliati

Nord

Centro e Sud Italia:

Contribuisci a questa lista!

 

News

Febbraio 2016 A rimasco un lago a misura di disabile

Segnalaci altre News.

 

Zona disabili del campo gara Scolmatore

Prossimi eventi e manifestazioni in calendario

2-06-2014  Campionato Italiano Disabili Lammari – Lucca

12/06/2014 Benevento presso il lago “Le antiche terre del Baraccone” (data da definirsi a giugno) una giornata di pesca per diversamente abili, dove gli organizzatori cercano associazioni che possano aiutare a raggiungere un buon numero di partecipanti. Per favore se conoscete associazioni che operano con disabili contattatemi pure.
Una tua mano può far più bella la giornata di molte persone!

Eventi passati

1-05-2014  Campo Gara Fiume Mincio (VR) FIPSAS Verona e Agnoli Paolo Organizzano una gara di pesca per Disabili pesca al colpo (chi volesse partecipare scriva a info@pescaok.it oppure alla fipsas di Verona).

4-05-2014  12° Meeting INSIEME A PESCA Lago Teaterno di Chieti Scalo (Abruzzo)

25 maggio 2013 gara citta di Vermezzo, gara a coppie 1 disabile + 1 accompagnatore

11-12 maggio 2013 campionato italiano disabili Fiuma Mandria,  Reggio Emilia

15-16 giugno  2013 finale Campionato italiano Peschiera del Garda (VR)

20-10-2013 Lammari Lucca Trofeo Palagi

Segnalaci altri eventi.

 

 

 

 

Alessio Turriziani e lo staff di PescaOk

32 commenti

  1. Segnalato da Daniele uno spot per disabili:

    A Marghera(VE) tutto l’accesso al cantiere delle navi è cementato nel lato della strada, e di facile accesso a chi è costretto in carrozzina. Si pescano ottime orate, cefali, go (scazzoni per chi non è della zona) sottoriva anche di buone dimensioni e ogni tanto qualche branzino. Visto il posto, consiglio caldamente di rilasciare i pesci una volta presi.

  2. Riporto la notizia letta online:

    SOLAGNA (VI) , 27 luglio 2012 – Accessibilità, sicurezza, sport.
    Sono queste le parole che meglio riassumono le caratteristiche dell’area di pesca senza barriere realizzata da Enel Green Power e Associazione Bacino Acque fiume Brenta di Bassano del Grappa, in comune di Solagna.
    L’area attrezzata è stata ufficialmente inaugurata oggi da Rolando Lubian, Presidente dell’Associazione di pescatori del Brenta, e da Angelo Nasso, Responsabile Unità Territoriale Veneto di Enel Green Power, alla presenza dei rappresentanti istituzionali del territorio.
    Grazie a questa iniziativa la pesca sportiva diventa perfettamente accessibile anche alle persone diversamente abili che, grazie alla pavimentazione e ad idonee protezioni, possono avvicinarsi senza barriere e senza rischi ad una pratica sportiva particolarmente diffusa nel bacino del Brenta.
    Nella realizzazione dell’area sono stati previsti anche delle zone di parcheggio che permetteranno di raggiungere agevolmente, senza barriere architettoniche, gli spazi di pesca.
    La progettazione e la direzione dei lavori necessari è stata curata dallo Studio Baldo di Mestre.

    Fonte: Sito Associazione Bacino Acque Fiume Brenta

  3. Buon giorno amici sportivi pescatori di Trote,
    Sono un mutilato della voce, laringectomizzato, ho mandato alla provincia di Torino (ove pago tutti gll’anni le tasse governativa ) per il permessi di Pesca, email dove richiedevo se rientravo nell’esenzione del pagamento per la licenza di pesca, ma non ho ancora ricevuto risposte di sorta. Potreste informarmi in merito?
    Grazie
    Riccardo.

  4. Cari tutti vi comunico che il 15/16 Giugno 2013
    sul Mincio a Peschiera del Garda ci sarà la finale del Campionato Italiano Disabili.
    Organizzato dalla FIPSAS di Verona.

    Non mancate e venite a trovarci.
    Alessio

    Segnalato da Gabri.

  5. buonasera mi chiamo Valter D’Angelillo sono coordinatore nazionale del Movimento italiano disabili sito web http://www.ilmid.it vorrei sapere se esiste qualcosa tipo gallegianti e attrezzature per i portatori di handicap visivi in quanto persone come me vorreero pescare ma devono comq essere accompagnati e , poi il risultato quale è che pesca sempre l’accompagnatore
    grato per la vostra attenzione

  6. 11 Agosto 2013
    MONDIALI PESCA AL COLPO. SVENTOLA IL TRICOLORE IN BOSNIA: i Diversamente Abili Bronzo per Coscia; Veterani Oro per Pagliari

    Fantastica news che potete leggere qui civitavecchiasport.it/leggi.php?id=30624
    una bella foto

  7. Installata la prima postazione provinciale di pesca per i diversamente abili sul fiume Aniene Anticoli Corrado Subiaco.

    http://subynews.blogspot.it/2012/04/anticoli-corrado-installata-la-prima.html

  8. Un luogo attrezzato per i disabili
    Il lago “Nemo” è frequentato da circa ottanta appassionati ogni settimana (Pontedera)

    http://iltirreno.gelocal.it/pontedera/cronaca/2013/08/15/news/un-luogo-attrezzato-per-i-disabili-1.7584881

  9. Ciao Ale,come vedi son tornato. Laghi accessibili ai disabili :lago Fario ha Carpaneto P.no (PC) Non n. laghi Le Ruote Soragna ( PR). Laghi Mella Poncarale (BS)

  10. Ciao a tutti giancarlo mi segnala il 20-10-2013 Lammari Lucca Trofeo Palagi (NEW)

  11. buongiorno sono di genova ho visto la vostra pagina su internet e mi e tornata la voglia di andare a pescare
    sapete consigliarmi qualche posto vicino accessibile grazie in anticipo resto in attesa

  12. Mari (Staff Euro Pesca)

    Ciao Alessio, sono della gestione del laghetto Euro Pesca a Vermezzo, provincia di Milano (gommato ci conosce! 😉 Ciao Gianca- ci siamo visti oggi alla gara dei cesti).
    I miei genitori, gestori della struttura, sono entrambi disabili e mia mamma è ipovedente.
    Per esperienza indiretta ho formato un mio pensiero poi posso anche sbagliarmi. Invece di applicare ausili visivi per i quali si deve dipendere sempre da un accompagnatore che ci dica quando tirare su la canna, penso sia più idonea una soluzione che si applichi più sulla “sensibilità” del tatto, che faccia capire tramite ed vibrazioni diverse al pescatore non vedente o ipovedente quando il pesce stia mangiando, come stia mangiando ecc, e di capire da solo quando tirarlo a sè….
    Insomma canne estremamente sensibili e ausili di tipo sensori “tattili vibratori” per intenderci. Non so se esistano ma penso che questa strada sia più appropriata, anche per un discorso individuale e di percorso personale. Fammi sapere. Ciao!!

  13. Ciao Mary,mandaci un po’ di foto del lago che le mettiamo
    Gianca

  14. salve, volevo informare che è in fase di ultimazione un laghetto per pesca sportiva, costruito in modo che sia accessibile anche ai pescatori in carrozzina, saranno costruite delle piazzole attrezzate, appunto per consentire la pesca ai disabili, tutto questo nel comune di Vigo Rendena in provincia di Trento, si pensa che la struttura possa entrare in funzione entro il mese di giugno, saluti Giancarlo

  15. Eros Lunardelli

    Buon giorno sono un ragazzo in carrozzina disabile al 100% con paraplegia, volevo sapere se in veneto esistono esenzioni per le licenza di pesca? Perchè non trovo giusto pagare la licenza e non poter andare a pesca dove voglio come fanno tutti perche con la carrozzina non posso. Piazzole per la pesca? Come posso muovermi per crearne una per poter pescare e muovermi in autonomia? Io abito in provincia di venezia, in un idrovora quindi ho il canale davanti casa, pratico il carpfishing da quando andavo alle elementari e tutt’ora dopo l’incidente ma fino ad ora solo grazie a mio papà ho potuto pescare perche mi ha messo apposto uno spiazzo dove posso arrivare, sempre occupato perche la gente vede il posto tagliato e si sentono VERI PESCATORI DA PESCARCI SOPRA COME FOSSE IL LORO POSTO. Spero che qualcuno faccia qualcosa anche per noi che non possiamo andare con le nostre gambe dove vogliamo come fanno tutti. Grazie

    • Ciao Caro Eros,
      non posso capire al 100% come ti senti, ma ti assicuro che mi dispiace davvero tanto quando succedono, e purtroppo succedono queste cose ed è per questo che vogliamo essere la VOCE di chi non ce l’ha.
      Come ti dicevo via mail, possiamo aiutarti in due modi, il primo, con la piazzola, sia removibile che fissa (per questa dovremo parlare con la tua amministrazione provinciale) possiamo dirti come averla, chi le realizza e quanto costano (mettendoti in contatto diretto con il produttore) e la seconda proprio chiedendo all’amministrazione che gestisce questo canale di interessarsi di fare questa cosa e poi di seguire se qualcosa viene fatto.
      Mandami pure via mail tutti i dettagli del luogo e poi proviamo a telefonare ed a scrivere ai gestori per vedere se ci sono possibilità di una piazzola fissa che ti permetterà di pescare. Sono sicuro che i ragazzi che fanno carp fishing vedendo che la zona è attrezzata per disabili, ti lasceranno pescare. Ci sono tantissimi pescatori con il cuore Grande! non perdiamo la speranza. A presto.
      Alessio

  16. Francesco Giordano

    Mitico Alessio, sempre diponibile e attento, un baluardo della pesca in italia! forza pescaok!

  17. Bungiorno, mi chiamo Alberto e sono un disabile con la
    passione della pesca in mare.

    Vorrei sapere se esistono associazioni sportive amatoriali dove sia
    possibile uscire in barca a pescare a bolentino, traina etc etc.
    Io sono in carrozzina, e devo restarci sopra anche a bordo.
    Sarebbe interessante sapere anche se la legislazione corrente permette il trasporto di
    disabili in barca e a quali condizioni di sicurezza.
    Tutte le associazioni che ho contattato riferiscono che le normative
    attuali non consentono il trasporto di un disabile sulla sua carrozzina
    in mare.

    Se fosse vero, vorrei saperne il motivo…

    • Ciao Alberto e benvenuto, Gabriele ti ha risposto nella sezione domande e risposte http://www.pescaok.it/domande/393/pesca-dalla-barca-disabile
      speriamo possa essere di aiuto.
      Alessio

    • Scusa Alberto, ho dimenticato di dare risposta alla tua domanda:

      è pienamente consentito il trasporto in barca dei disabili, purchè siano predisposti ed installati tutti i necessari dispositivi di sicurezza della navigazione (p.es. dei ganci per il blocco di carrozzine).
      Tant’è che, di recente, è stato varato un Decreto Legge che consente ai disabili di acquisire anche la Patente Nautica Speciale (se serve), così come già da anni avviene per la Patente Automobilistica.
      L’unico problema è che purtroppo non vi sono molte Scuole Nautiche attrezzate per svolgere lezioni pratiche in acqua. Consulta quelle della tua zona e vedi cosa ti dicono.
      Quindi, se tu volessi acquistare una barca a vela oppure una barca a motore con CV entro i limiti senza patente nautica, non avresti alcun problema, purchè in entrambi i casi provvedi a montare dei ganci che tengano ferma e stabile la tua carrozzina.
      Quindi, stai tranquillo, comprati pure la barca e poi divertiti e vivi liberamente il tuo Mare. Ma ricorda sempre uno dei tanti detti marinareschi “In mare è meglio prevedere che provvedere”. Buon Mare!

  18. Da oltre 2 anni la ns. Associazione, con sede in Bari, si sta battendo per ottenere dei posti barca, riservati per i cittadini disabili, nei vari porti turistici pugliesi. Quindi, le ns. attività marinaresche, che finora abbiamo solo sognato, non sono ancora mai state avviate.
    Speriamo solo nell’ormai imminente incontro con l’assessore regionale competente, che si dovrebbe tenere (si spera) nella prox settimana.

    Per maggiori Info, Aggiornamenti, Obiettivi, Attività, Iscrizioni alla ns. associazione, si prega visitare:
    web site http://www.mareabile.it
    facebook https://www.facebook.com/mareabile?ref=hl

    Con l’occasione, invitiamo i disabili pugliesi ad iscriversi a MAREABILE ONLUS, così da poter accrescere il ns. “potere contrattuale” nei confronti dell’Ente Regione Puglia e di tutte le altre Istituzioni Locali.
    Grazie a quanti vorranno sostenerci (in qualsiasi modo) e un grande e sincero “in bocca al lupo” a tutti noi.

    • Speriamo di cuore che la cosa vada in porto e di darvi un po di voce!
      In bocca al lupo.

    • P.S.
      Scusa Alberto, ho dimenticato di dare risposta alla tua domanda:

      è pienamente consentito il trasporto in barca dei disabili, purchè siano predisposti ed installati tutti i necessari dispositivi di sicurezza della navigazione (p.es. dei ganci per il blocco di carrozzine).
      Tant’è che, di recente, è stato varato un Decreto Legge che consente ai disabili di acquisire anche la Patente Nautica Speciale (se serve), così come già da anni avviene per la Patente Automobilistica.
      L’unico problema è che purtroppo non vi sono molte Scuole Nautiche attrezzate per svolgere lezioni pratiche in acqua. Consulta quelle della tua zona e vedi cosa ti dicono.
      Quindi, se tu volessi acquistare una barca a vela oppure una barca a motore con CV entro i limiti senza patente nautica, non avresti alcun problema, purchè in entrambi i casi provvedi a montare dei ganci che tengano ferma e stabile la tua carrozzina.
      Quindi, stai tranquillo, comprati pure la barca e poi divertiti e vivi liberamente il tuo Mare. Ma ricorda sempre uno dei tanti detti marinareschi “In mare è meglio prevedere che provvedere”. Buon Mare!

  19. Assicurarsi che un disabile abbia una qualità della vita buona è molto importante, non solo perché è comunque un essere umano come te, ma perché la sua dignità e il suo benessere sociale non dovrebbero venire pregiudicati proprio da questo suo stato. L’handicap può essere stato causato da una malattia, dall’invecchiamento o da un incidente e altre cause e prima o poi, il suo status di disabile influirà anche su di noi.

    Il bello della cosa è che non è così difficile aiutare a rendere migliore la vita di un disabile, basta rendergli il quotidiano più comodo e semplice.

    • Sono bellissime parole che toccano il cuore e mi rendono orgoglioso di quello che stiamo cercando di fare con PescaOk. Spero nell’aiuto di più persone possibili. Grazie.

  20. Più che un commento, assolutamente STRAPOSITIVO, volevo chiedere delle dritte. Abbiamo un noleggio di natanti nel cilento e precisamente a Casal Velino (SA). E’ nostra intenzione dare la possibilità ai nostri Amici Disabili di poter andare per mare. Quali sono gli Enti preposti al rilascio delle autorizzazione necessarie alla realizzazione di tali opere? Resto in attesa e ancora tanti complimenti.
    Giuseppe Iorio

  21. SONO DISABILE DA 28 ANNI , DEAMBULATO , CON LICENZA PESCA , QUELLA PEDANA ME LA POSSO SOGNARE …

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*