Home » Le tecniche di pesca di PescaOK » Pesca all’Inglese cosa serve per iniziare

Pesca all’Inglese cosa serve per iniziare

Pesca all’Inglese cosa serve per iniziare
Vota questo contenuto

La pesca inglese,un po’ accantonata con lo sviluppo delle roubessienne, sembra che stia tornando alla ribalta grazie ad alcuni campi gara (ostellato e peschiera) che negli ultimi tempi  son tornati prepotentemente alla ribalta.

Questo ha influito sullo sviluppo nella costruzione dei galleggianti e le canne sono state adeguate alle specie ittiche,sempre in evoluzione,che popolano le nostre acque.

LE CANNE

Di svariate misure,vanno da metri 3.60  a 4.80,le ultime nate dispongono di un fusto generalmente potente ed un’azione di punta,le più gettonate sono le4.20 e le 4.50 le due misure che ricoprono le svariate esigenze da noi pretese,non ultima il costo d’acquisto.

I GALLEGGIANTI

Generalmente costruiti con bulbo e penna di pavone,quasi tutti dotati di una zavorra regolabile togliendo o aggiungendo i dischetti di ottone o piombo che la compongono. Si trovano con antenna in penna piena,con inserti in sarcanda per aumentarne la sensibilità, con i così detti fischioni applicati alla penna ma removibili o con cannucce cave sempre applicate alla penna ma in modo permanente per aumentarne la visibilità.

I MULINELLI

Se all’inizio (20/25 anni fa circa) la tendenza era di avere mulinelli con un recupero molto veloce,6:1-7:1, ora la maggioranza opta per mulinelli con un recupero un poco più dolce,5:1,ma con bobine di grande diametro, questo per compensare la quantità di filo recuperato e nel frattempo non perdere la fluidità del mulinello.

I FILI

Lo studio dai monofili ha portato ad una generazione di questi sempre più performante come resistenza alla trazione, rigidità, assenza di memoria, tre caratteristiche senza le quali la nostra pescata si complicherebbe terribilmente, da non dimenticare l’affondabilità del monofilo, caratteristica da non sottovalutare, anzi di rilevanza.
Ogni casa produttrice ne possiede alcuni, i migliori, solo provandoli si ha il migliore per ognuno di noi.

Di Giancarlo Borreri

Nessun commento

  1. Scusatemi mica avete qualke video di come si pesca all inglese xke nn ci ho capito quasi nnt di ciò ke sta scritto grazie

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Computer doc