Home » Le tecniche di pesca di PescaOK » Iniziamo a pescare – Lezione 1

Iniziamo a pescare – Lezione 1

Iniziamo a pescare – Lezione 1
3.6 (72%) 5 votes

Avvicinamento alla pesca sportiva

Ho sentito un po’ il bisogno di scrivere qualcosa e di iniziare una nuova area che credo possa essere molto utile per le persone che si avvicinano alla pesca per la prima volta, o che vogliono provare per vedere se questo sport può piacere o meno, ma senza comprare centinaia di euro di attrezzatura e, soprattutto, partire con consigli sbagliati… O, perché no?, per tutti quei papà che vogliono portare a pescare i propri figli e farli svagare per qualche ora.

Diciamo che pescare è facile e divertente, ma bisogna partire col piede giusto. Vediamo come.

Innanzitutto, per pescare non servono tanti soldi: con un kit da 50/80 euro, possiamo provare. Credo che sia il minimo di spesa da affrontare per usare attrezzatura decente da pesca almeno degna di questo nome.

 Per facilitarti ancora di più in basso, o vicino ai prodotti, troverai anche i link per acquistare il materiale

 Aggiungo una doverosa nota: con i 30/40 euro compreremo attrezzatura di bassa qualità, quindi anche la durata e le prestazioni saranno in linea con la spesa fatta.

Cosa serve per iniziare a pescare?

Attrezzatura da pesca:

attrezzatura da pesca per iniziare

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  1. Canna da pesca base, bolognese da 4/5 metri e un mulinello 2000 0 3000 (che sarebbe la grandezza)
  2. Una bobina di filo, un galleggiante, dei piombini e degli ami
  3. Nella cassettina o nel gilet, non devono mancare una forbicina o tagliaunghie, una pinza da pesca, che all’occorrenza fungerà anche da slamatore, e uno slamatore

Certo, la cassettina di base andrà ampliata con più attrezzi, ma così possiamo già partire.

Abbigliamento da pesca:

abbigliamento pesca

Kit abbigliamento da pesca

kit abbigliamento pescaok

Kit PescaOk

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  1. Un cappellino con visiera (consigliati anche degli occhiali da sole polarizzati, a volte il riflesso dell’acqua da fastidio e con la polarizzazione si riesce a vedere sotto il pelo dell’acqua)
  2. Un gilet multitasche
  3. Scarpe comode (ci sarà da stare in piedi)

Proviamo la prima volta in laghetto

Per provare a pescare per la prima volta, sarà meglio andare in un laghetto di pesca sportiva, dove siamo sicuri che ci siano pesci e che la nostra preda sarà la trota.

Quindi definiamo con più precisione l’attrezzatura di base:

  1. Una canna bolognese dai 4 metri fino ai 5 metri (potenza di lancio o casting da 5 a 15 grammi) la 4,50 sarebbe ideale
  2. Un mulinello che contenga almeno 100 mt di filo dello 0,16 0 0,18
  3. Galleggianti da 3 a 6 grammi piombini da 0,50 gr (all’inizio sono più comodi)
  4. Ami del 6 o del 7, anche se vanno bene anche del 5 (che sono più grandi)

Le esche le troverai direttamente in loco: al laghetto te le forniranno al momento del pagamento del permesso di pesca, che va dai 15 ai 25 euro (a seconda del posto) per 4/5 ore di pesca.

Potremmo anche pensare che, se hai un fiume o lago vicino, tu voglia provare direttamente lì. In tal caso dovrai munirti della licenza governativa (maggiori info qui) e della licenza FIPSAS (da verificare se serve). In Veneto il costo totale è circa 60 euro (validità un anno).

Vuoi un kit pesca per iniziare?
Abbiamo pensato di preparare per te dei kit per andare a pesca: puoi acquistarli direttamente da PescaOk e ti arriveranno direttamente a casa.

Il kit abbigliamento PescaOk, con cappellino ricamato, gilet (o maglia) e toppa, ti costerà solo 28 euro incluse le spese di spedizione.

Il kit pesca PescaOk comprende canna da pesca, mulinello, il filo, ami, piombini e gallegiante,  il tutto al costo di 85 euro. Ti arriverà già pronto uso: dovrai solo allungare la canna e mettere l’esca.

Vuoi saperne di più? Vai alla pagina Kit pesca sportiva.

 

Per l’abbigliamento invece non cambia nulla. Per l’attrezzatura potrebbe cambiare molto a seconda della preda, quindi la prima cosa da fare è documentarsi su quali pesci sono presenti.

La canna da 4/5 metri potrebbe essere universale; attenzione al casting, però. Potremmo aver bisogno di filo più grosso o di ami più grandi. Diciamo che però, in linea generale, con qualche euro in più possiamo modificare l’attrezzatura da usare.

Prepariamo l’attrezzatura

Abbiamo l’attrezzatura? Allora prepariamola. Col kit pesca di PescaOk avrai già tutto pronto all’uso; altrimenti, se hai già la canna e il mulinello con il filo montato, prepara la montatura come segue.
Dopo aver fatto passare il filo negli anelli della canna, inserisci il galleggiante. A seconda della sua grammatura, possiamo dire che se hai 3 gr di galleggiante, metti 5 o 6 piombini da 0,5 a una distanza di circa 5/7 cm l’uno dall’altro, poi metti l’amo alla fine.

In alternativa ai piombini, si possono usare le torpille, che sono dei piombi a forma affusolata nei quali si inserisce il filo. Mettine uno unico del peso corrispondente alla grammatura del galleggiante, dopo il galleggiante stesso e prima dell’amo, bloccandolo alla fine con un pallino di piombo in modo che non arrivi sull’amo, il peso complessivo deve essere pari alla grammatura del galleggiante.

Ti segnalo che, più grande sarà il galleggiante che metterai, più aumenterà il peso del piombo, e più lontano potrai lanciare. Vediamo cosa può esserti utile:

  • Video preparare la montatura.
  • Effettuare il lancio.
  • Guadinare il pesce.
  • Aspettare l’abboccata e ferrare.

Attenzione: ricorda sempre che stai iniziando a pescare… e che quindi ci sono molte cose da imparare e da sapere.
Ma questa rubrica andrà avanti per guidarti passo passo alla pratica della pesca sportiva.

2 commenti

  1. mancano i video, c’è solo quello per guadinare il pesce.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Computer doc