Home » Le esche » I lipless

I lipless

I lipless
Vota questo contenuto

Testi e foto di Andrea Parisi

i lipless sono artificiali senza paletta, che hanno a mio avviso la miglior duttilità in vari ambienti, dal lago al fiume, al torrente.
Un’esca che non deve mancare nella scatola di uno spinner.
In commercio ci sono vari lipless, non posso conoscerli tutti, il + famoso è il Filibustiere ritornato sul mercato da poco da 6/8cm

Questa immagine è stata caricata su PescaBox.info Immagini e foto di pesca

Questa immagine è stata caricata su PescaBox.info Immagini e foto di pesca

i bombix della pelican

Questa immagine è stata caricata su PescaBox.info Immagini e foto di pesca

Questa immagine è stata caricata su PescaBox.info Immagini e foto di pesca

i blue code della Yamashita

Questa immagine è stata caricata su PescaBox.info Immagini e foto di pesca

Questa immagine è stata caricata su PescaBox.info Immagini e foto di pesca

i tramvieri

Questa immagine è stata caricata su PescaBox.info Immagini e foto di pesca

i real winner

Questa immagine è stata caricata su PescaBox.info Immagini e foto di pesca

gli artigianali

Questa immagine è stata caricata su PescaBox.info Immagini e foto di pesca

Questa immagine è stata caricata su PescaBox.info Immagini e foto di pesca

ma se avete la passione per l’autocostruzione potete sbizzarrire la vostra fantasia, su colori pesi movimento lunghezza.
In questi minnow il tipo di disposizione della piombatura posizionata nella parte inferiore dà la possibilità all’artificiale di avere un proprio movimento (dovuto anche al tipo di forma dato all’artificiale).
Giocando su questi fattori potete dargli uno scondizolo largo o stretto, in base al peso renderlo più o meno galleggiante o affondante, temi che andrebbero affrontati nell’autocostruzione.

Questa immagine è stata caricata su PescaBox.info Immagini e foto di pesca

Io amo in modo particolare questo artificiale, per la possibilità di utilizzo in vari ambienti; certamente è l’esca principe in lago e preda ideale del cavedano, ma può essere attaccato benissimo da altri pesci.
I suoi pregi sono vari, il lancio non avendo palette, hanno un’aereodinamica migliore in volo tagliano meglio l’aria, se si vede in volo un andamento non dritto ma ondeggiante sicuramente il lipless non è bilanciato bene e si perdono vari metri che potrebbero essere preziosi, non vuol dire che però non abbia un buon movimento in acqua però è un punto di negatività sotto questo aspetto( se utilizzate gli autocostruiti).

Anche se la loro struttura in base a come è stata fatta la piombatura e la forma danno un movimento proprio nel recupero come in molti artificiali vanno sollecitati
Il recupero deve essere lento, magari variando la velocità, magari dando ogni tanto piccoli colpetti (jerkate),poi dipende dalla stagione in estate può essere + allegro, in inverno al contrario visto l’apatia dei pesci.
Altro pregio se si ferma il recupero hanno uno sfarfallamento quando tendono a scendere verso il fondo

In fiume lo stesso dove si può anche alternare recupero a canna alta o canna bassa cercando di capire cosa è meglio in quel istante e in quel giorno e periodo , non c’è una regola scritta.
Altro pregio mia opinione è la poca trazione che hanno in acqua potete usare anche canne che soffrono altri artificiali di pari peso (rotanti e palettoni) recuperati in corrente.

I lipless esche artificiali – testi e foto di Andrea Parisi

Se vuoi aiutarci scrivi una mail a info@pescaok.it

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Computer doc