Home » Le esche » Portasassi

Portasassi

Portasassi
Vota questo contenuto
portasassi per trote

Portasassi.

I portasassi sono le larve di friganea, un insetto che vive in fiumi e torrenti. Esca principe per la trota selvatica. È detta portasassi o portalegna perché si costruisce un piccolo involucro cilindrico di sassolini o legnetti, che utilizza come guscio, dal quale fuoriesce da una parte la testa e dall’altra le zampette che la terranno ancorata sul fondo.
La sua dimensione può raggiungere i tre centimetri circa. La troviamo sotto i sassi anche in corrente ancorata agli stessi o al fondo; è un ottimo segnale di acqua ben ossigenata e non inquinata.
È un esca delicatissima, che può rivelarsi risolutiva quando le altre falliscono, perché i pesci la trovano normalmente nel greto del torrente.

Ottima esca per trote selvatiche con fili sottili ed ami piccoli quando l’acqua è limpida.

Il loro innesco: data la sua estrema delicatezza va innescata con il guscio dalla parte delle zampette con ami piccoli. Un altro innesco prevede di inserire prima uno o due gusci e poi la larva con il guscio: questo la farà apparire più voluminosa. Si può anche innescare senza guscio, sempre dalla parte delle zampette.

Montatura: una montatura tipo può essere con il piombo leggero 5 grammi, girella e finale lungo 30 centimetri dello 0.14 con trote disponibili. Oppure una montatura micidiale: senza nessun peso aggiunto, lasciando che l’esca fluttui trasportata dalla corrente, lenza madre 0.20-22 , finale dello 0.12-14-16, collegato alla madre con un’asola lunga 50 centimetri, amo del n° 12. Se vogliamo pescare appena sotto il pelo dell’acqua aggiungiamo uno o due pallini di piombo del n° 9-10 sulla lenza madre.

 

Se vuoi aiutarci scrivi un’email a info@pescaok.it

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Computer doc