BENVENUTO NELLA COMMUNITY DI PESCAOK.it se sei già registrato e non riesci ad entare prova a resettare la password Clicca Qui. Se hai bisogno di aiuto scrivimi a info@pescaok.it

Lago di Mergozzo(VB) parte terza

0 voti
508 visite

Il Lago di Mergozzo è uno splendido specchio d’acqua circondato dai boschi e dominato dal Monte Orfano; Anticamente era unito al lago Maggiore, il cosiddetto Sinus Mergotianus. Poi le piene alluvionali del Toce ne hanno causato il distacco. Gli affluenti del lago sono il rio Rascina e il rio Valle dei Noci. E’ percorribile in auto solo la sponda più ad Est sulla statale che porta al paese omonimo mentre il versante opposto è inciso dalla presenza umana solo dalla ferrovia. A sud un bel canneto e a Nord il paese caratterizzato da una piccola ma carina piazzetta ove regna sovrano un olmo secolare.



Attualmente il collegamento fra i 2 bacini avviene attraverso un piccolo canale lungo quasi 3 km e l’acqua scorre dal Mergozzo al Verbano visto che esso e' elevato rispetto al Maggiore di circa 1 metro. La lunghezza del bacino e' di circa 2,35 km, la larghezza di poco più di un km, la circonferenza di 6 km, la profondità massima è di 74 metri, il volume delle acque e' di 89 milioni di metri cubi. Risulta uno dei laghi più puliti della nostra penisola vista la mancanza di industrie sulle rive. La pesca è redditizia soprattutto dalla barca anche se lascia spazio a quella da riva nel paese omonimo e in qualche postazione lungo la provinciale. Nel canale la pesca è molto difficile data la scarsa profondità dell’ acqua e i diffusi canneti ma vi sono discreti lucci e nelle rare buchette delle tinche da infarto che si dileguano se non si è prudentissimi nell’ avvicinamento.Permessa la navigazione solo a remi.



Popolato da carpe che raggiungono anche pesi extra ma che comunque mediamente toccano i 10/12 kg è una ottima metà alternativa per gli amanti del carpfishing. Una ottima postazione è ad un km circa dal paese ove si immette un rusceletto e rive pianeggianti ed erbose offrono spazi ai bagnati estivi.

 


Discreta la presenza di cavedani ma di difficile cattura colle esche naturali come in tutte le acque ferme. Per i persici reali conviene usare il pesciolino vivo che potrà interessare anche qualche trota di semina o le rare lacustri ancor presenti. Discretamente presenti gli Agoni che ad inizio estate andranno insidiati anche pescando da riva con camolere acquistate in loco. Canna sui 4 metri e piombo di 20/25 gr. alla fine della lenza. Si lancia il più lungo possibile e si recupera veloce a strappi. Le ore migliori sono quelle serali all’avvicinarsi del buio e fino a quando la legge dà possibilità di pesca. Una volta individuato il branco e a che profondità agisce sarà possibile anche effettuare catture multiple. Di norma verso sera codesto pesce agisce quasi a galla e quindi anche la pesca a mosca è possibile se esso è vicino riva.

 

 


Lo spinning offre discrete opportunità oltre che per le specie citate prima anche per lucci e Black Bass presenti vicino al cannetto sulla sponda meridionale. Per entrambe le specie si provi nei pressi del cannetto con spinnerbait o poppers se si insidia solo il centrartide.

La zona migliore per l’esocide è la riva a ridosso dei monti dove la miglior tecnica è il pesce siliconico piombato in testa di generose dimensioni. Vien logico anche agire con il Mort Manieè con montature di buon peso ed innescando magari agoni di piccole dimensioni ma già di misura legale. Quindi “pesciolotti” di discrete dimensioni che selezioneranno anche la taglia del luccio. Ancora presenti gli autoctoni salmerini Alpinus che si pescano col “cannino” sulla spalla dalla barca usando amettiere con imitazioni di chironomo.

 

Stessa cosa per il coregone anche se gli artificiali assomigliano a camole. Gli esemplari comunque sono nella maggior parte rappresentati da piccoli soggetti è una pesca specifica non è redditizia. Ma per dovere i cronaca segnaliamo la loro presenza. Vi è da segnalare che la lunaticità dei pesci del Mergozzo regala parecchi “cappotti” e che l’uso della barca è determinante.

 

 

Permessi: Licenza e permesso rilasciato dal comune omonimo essendo esso un diritto esclusivo di pesca del comune. Fino al 2007 era dato in concessione alla FIPSAS locale.

 

Info: Presso il comune Via Pallanza N 2 Tel. 0323/80101 Fax: 0323 80738

Od al sito

 

Come arrivare: Uscire a Gravellona Toce dalla Voltri-Sempione, prendere in direzione Verbania e poco dopo il ponte sul Toce per Mergozzo.

 

Dove dormire: Due Palme Hotel via Pallanza 1 28802 Mergozzo VB Tel 0323 80112 - fax +39 0323 80298 Il proprietario è il signor Nibbio grande esperto di pesca del lago e presidente della locale associazione di pesca da molti anni.

Dove mangiare: Ristorante La Cantina - Piazza Conte Berrino, 28802 Mergozzo (VB) Tel 0323 80554

Negozio di Pesca: Birillo Pesca E Sport Articoli Sportivi 
Corso Roma, 22 a Gravellona Toce (VB) - Tel 0323 848786

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 

 

quesito posto 24 Aprile 2016 in Nord da torrenteterdoppio Pescatore (300 punti)

Fai il log in oppure registrati per rispondere al quesito.

Domande correlate

0 voti
0 risposte 322 visite
322 visite quesito posto 24 Aprile 2016 in Nord da torrenteterdoppio Pescatore (300 punti)
0 voti
1 risposta 560 visite
560 visite quesito posto 24 Aprile 2016 in Nord da torrenteterdoppio Pescatore (300 punti)
0 voti
0 risposte 124 visite
124 visite quesito posto 30 Ottobre 2016 in Nord da torrenteterdoppio Pescatore (300 punti)
0 voti
1 risposta 227 visite
227 visite quesito posto 13 Febbraio 2016 in Spinning da torrenteterdoppio Pescatore (300 punti)
+1 voto
0 risposte 92 visite
92 visite quesito posto 8 Aprile 2015 in Pesca in Tv da torrenteterdoppio Pescatore (300 punti)
...